The ArchIDEA | thearchIDEAontheroad: Roma quartiere Coppedè
703
post-template-default,single,single-post,postid-703,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

thearchIDEAontheroad: Roma quartiere Coppedè

Roma, caput mundi. State pensando di passare qualche giorno di vacanza a Roma ma non avete voglia di ritrovarvi ostaggio di file chilometriche per vedere i luoghi più gettonati?

Noi di thearchidea vi consigliamo un viaggio nel tempo nel quartiere Coppedè.

Il quartiere, progettato dall’architetto Luigi Coppedè agli inizi del secolo scorso, si distingue per il suo eclettismo. Lontano dal rigore del Razionalismo Italiano contemporaneo, Coppedè fonde insieme liberty e neogotico, barocco e classicismo, progettando un quartiere in cui viene naturale perdersi nella contemplazione di ogni dettaglio.

Appena entrati all’interno del quartiere, passando per il grande arco di via Tagliamento, vi ritroverete in piazza Mincio e proprio davanti a voi potrete ammirare la “Fontana delle Rane”. Un aneddoto vuole che i Beatles, al termine di un concerto al Piper, si fecero il bagno proprio dentro la fontana!

Tra tutti i palazzi si distingue il “Villino delle Fate”, un palazzo di ispirazione rinascimentale ricco di affreschi ed elementi decorativi in ferro battuto.

Non vi resta che perdervi nel quartiere…


Tutte le immagini inserite sono state scattate dallo staff di thearchidea!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.